Se sogni di lavorare come infermiere in Irlanda devi assolutamente leggere

Sei un infermiere e ti stai chiedendo come fare per lavorare in Irlanda, questo articolo ti aiuterà nel completare l’iscrizione avendo a disposizione la lista di documenti necessari.

Parto dal presupposto che dal 2 Aprile 2018 è obbligatorio essere in possesso della certificazione IELTS per poter lavorare come infermiere, elemento indispensabile per la ricezione del PIN.

L’albo infermieristico irlandese si chiama “Nursing and Midwifery Board of Ireland”, conosciuto anche come NMBI.

Partiamo dall’ultima “rivoluzione”, ovvero quella della certificazione IELTS. Come già accennato, è un elemento indispensabile per ricevere il PIN e, di conseguenza, poter iniziare a lavorare.

La certificazione IELTS prevede un esame diviso in quattro parti, ognuna propedeutica per la valutazione finale.

Ha valore della certificazione IELTS anche la certificazione OET, che è simile all’IELTS, si differenzia solo per il contenuto, l’OET è più tecnico ed è destinato a personale infermieristico, medico e fisioterapisti.

Per procedere con l’iscrizione basta andare sul sito ufficiale del NMBI e cliccare la sezione “Applicant“e scaricare il download proposto. Questo form va stampato,compilato, firmato ed inviato.

Nella sezione dedicata al pagamento, bisogna compilare tutti i campi, anche quella dove vi chiede il codice di sicurezza della vostra carta di credito/debito. Costo 350€. In questo link c’è una guida che vi aiuterà a compilare il form.

Dopo circa quindici giorni, si riceverà il plico contenente tutte le informazioni e tutta la documentazione necessaria per iniziare la procedura d’iscrizione.

Il plico è diviso in due parti, la prima si compone di documentazione obbligatoria, la seconda di documentazione facoltativa. Tutti i documenti richiesti da “terze parti” devono provenire solo ed esclusivamente dalle parti interessate. (ad es. OPI, Università ecc.)

Questa è la lista dei documenti utili ai fini dell’iscrizione:

  • Casellario giudiziale e Carichi pendenti (rilasciato dal Ministero della Giustizia, da richiedere presso la cancelleria del proprio Tribunale di competenza).
  • 1 Foto formato passaporto.
  • Good Standing e Attestato di Conformità (Ministero della Salute).
  • Certificato di nascita multilingue (da richiedere al Comune di residenza).
  • Certificato di laurea in lingua inglese.
  • Fotocopia autenticata del Passaporto o Carta d’identità (in Questura).
  • Certificato di Laurea tradotto in lingua Inglese (presso la segreteria universitaria).
  • Form C FNOPI (l’invio deve essere fatto dalla segreteria stessa).

Ovviamente, tutti i documenti in lingua italiana devono essere tradotti in inglese da traduttori registrati, requisito fondamentale per la buona riuscita dell’iscrizione.

Un consiglio personale è quello di recarvi anche presso la vostra Asl e richiedere il certificato delle vaccinazioni eseguite. Questo documento non serve per l’iscrizione, ma è probabile – o, meglio, quasi certo – che vi potrebbe essere chiesto al momento di un’eventuale assunzione.

Una volta che tutti i documenti arrivano all’albo, bisognerà attendere l’esito della vostra domanda. I tempi variano dalle due alle quattro settimane.

E possibile seguire il percorso della vostra domanda tramite il sito ufficiale, accedendo con le vostre credenziali e cliccando sulla sezione “Check the Register”.
Se l’esito è positivo, vi arriverà una mail con un altro form, nel quale vi verrano chiesti 150€ per terminare l’iscrizione.

La procedura è la stessa e richiederà di nuovo l’utilizzo di dati anagrafici e dati della carta utilizzata per il pagamento.
Fatto questo in una settimana al massimo, avrete il PIN e controllare la vostra posizione sul sito nella sezione “Check the Register”.

In bocca al lupo!

Advertisements
Content Protection by DMCA.com

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *