Ricercatori britannici bocciano le diagnosi psichiatriche: “Sono prive di valore scientifico”.

Le diagnosi psichiatriche sono prive di significato: è la conclusione sconcertante di uno studio, condotto da ricercatori dell’Università di Liverpool e pubblicato sulla rivista “Psychiatry Research”.

Attraverso un’analisi dettagliata di cinque capitoli chiave dell’ultima edizione del manuale diagnostico e statistico ampiamente utilizzato in psichiatria (DSM-5), su disturbi come la schizofrenia, il disturbo bipolare, disturbi depressivi, d’ansia e correlati ad un trauma, gli studiosi hanno infatti concluso che le diagnosi psichiatriche contenute nel manuale sono scientificamente prive di valore, se intese come strumenti per differenziare tra diversi disordini di salute mentale.

In quello che è un attacco frontale senza precedenti alla “Bibbia della psichiatria”, il team di ricerca ha evidenziato come le diagnosi psichiatriche utilizzano regole decisionali diverse e come vi sia un’enorme sovrapposizione (overlap) di sintomi tra le varie diagnosi.

Quasi tutte, inoltre, mascherano il ruolo svolto da traumi ed eventi avversi e contengono poche indicazioni sul singolo paziente e su quale trattamento egli abbia bisogno.

La conclusione è che l’etichettatura diagnostica rappresenta “un sistema categoriale fasullo“.

Lo studio di Liverpool si pone sulla scia ideale di un’ulteriore ricerca di alcuni anni prima (Olbert C. et alia, 2014), che aveva rilevato come, utilizzando due edizioni diverse del DSM (la quarta e la quinta), un paziente poteva vedersi diagnosticati disturbi diversi, sulla base della medeseima sintomatologia.

Il DSM, manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali, fu ideato dall’American Psychiatric Association e pubblicato nella sua prima edizione nel 1952, per fornire un linguaggio diagnostico comune ai professionisti della salute mentale e tentare di redigere un elenco completo dei problemi di salute mentale, includendone la sintomatologia.

Tuttavia, secondo il ricercatore capo dell’università di Liverpool, Dr Kate Allsopp, “sebbene le etichette diagnostiche creino l’illusione di una spiegazione, sono scientificamente prive di significato e possono creare stigma e pregiudizio. Spero che questi risultati incoraggino i professionisti della salute mentale a pensare oltre la diagnosi e prendere in considerazione altre spiegazioni di disagio mentale, come traumi ed altre esperienze di vita avverse“.

A rinforzare le precedenti dichiarazioni, il professor Peter Kinderman, della medesima università, ha sostenuto: “Questo studio fornisce ulteriori prove del fatto che l’approccio diagnostico biomedico, in psichiatria, non è adatto allo scopo. Le diagnosi frequentemente e acriticamente riportate come “malattie reali sono in realtà realizzate sulla base di modelli internamente incoerenti, confusi e contraddittori, basati su criteri ampiamente arbitrari: il sistema diagnostico presuppone erroneamente che tutto il disagio derivi dal disturbo e dipenda in larga misura dai giudizi soggettivi su ciò che è normale“.

Il professor John Read, dell’Università di East London, ha infine affermato: Forse è giunto il momento di smettere di fingere che le etichette dal suono medico contribuiscano in qualche modo alla nostra comprensione delle complesse cause del disagio umano o del tipo di aiuto di cui abbiamo bisogno quando siamo angosciati”.

Luigi D’Onofrio

Italian Nurses Society
Bibliografia:

Allsopp K., Read J., Corcoran R., Kinderman P. (2019). Heterogeneity in psychiatric diagnostic classification, Psychiatry Research, Vol. 279, September 2019, pp. 15-22, già reperibile online su https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0165178119309114?dgcid=coauthor;

Olbert C., Gala G.,Tupler, L. (2014). Quantifying heterogeneity attributable to polythetic diagnostic criteria: Theoretical framework and empirical application, Journal of Abnormal Psychology, Vol 123(2), May 2014, 452-462;

University of Liverpool. (2019). Study finds psychiatric diagnosis to be ‘scientifically meaningless, su https://news.liverpool.ac.uk/2019/07/08/study-finds-psychiatric-diagnosis-to-be-scientifically-meaningless/. (ultimo accesso: 8 Luglio 2019).

Advertisements
Content Protection by DMCA.com

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *